© 2023 by Closet Confidential. Proudly created with Wix.com

SEARCH BY TAGS: 

THE INFINITE WAIT di Julia Wertz, ERIS EDIZIONI

January 22, 2019

Autore: Julia Wertz

Illustrazioni: Julia Wertz

Titolo: The Infinite Wait

Edizione: Eris Edizioni
Genere: fumetto

Data di pubblicazione: novembre 2018
Formato: 17×24 cm, brossura
Pagine: 232 in bianco e nero

Età di lettura: da 14 anni
Il voto di Chri: 5 stelline

 

 

 

Per la collana Kina - Fumetto di Eris Edizioni ecco The Infinite Wait di Julia Wertz.

 

 

Eris nasce a Torino dal bisogno di un gruppo di amici di essere motore e ricettacolo di una cultura condivisa, slegata dal concetto industriale di libro solo come prodotto e mai come opera. Una cultura condivisa libera di circolare: non ci accontentiamo degli slogan sui liberi saperi, vogliamo una cultura che viene da tutti e viene restituita a tutti tramite la voce di chi si sceglie autore e crea minuscoli tasselli che ci raccontano il mondo, appartenendo a questo.

Vogliamo dare corpo e distribuire opere, non probabili successi economici, senza basare le nostre scelte sull’importanza di un autore ma solo sulla bontà della sua opera, con un occhio di riguardo a chi è esordiente e che ha diritto di essere scelto per quello che fa e non per quanto in libreria potrebbe fruttare.

 

Giusto un appunto: una policy elementare, Eris in nessun modo, con nessuna sua opera vuole favorire o favorirà il razzismo o atteggiamenti xenofobi, Eris è antisessista, contro ogni discriminazione di genere, antifascista e contro qualsiasi regime totalitario che privi l’uomo dei suoi diritti fondamentali.

 

La collana Kina è un percorso di ricerca alll’interno del mondo del fumetto che si propone di dar vita a opere fumettistiche dalla forte impronta autoriale, realizzate con una attenta e appassionata cura editoriale. Nel progetto trovano spazio sia opere di autori esteri che di italiani ed esordienti.

 

 

 

Il primo lavoro l'ho fatto a sei anni,

vendevo palline da golf usate ai mie genitori

al redditizio prezzo

di 10 cent. 

 

 

 

Scopri in The Infinite Wait i primi trent’anni di vita di Julia attraverso i mille lavori che ha fatto, i libri e le biblioteche che ha amato e la gravissima malattia autoimmune che l’ha colpita a vent’anni.

 

 

 

 

 

Julia Wertz è nata a San Francisco nel 1982. È l’autrice di The Fart Party vol. 1 & 2 (che è poi stato unito e allargato nell’opera Museum of Mistakes: The Fart Party Collection), Drinking at the Movies – candidato nel 2011 per l’Eisner Award –, The infinite Wait and Other Stories e Tenements, Towers & Trash: An Unconventional Illustrated History of New York City. Il suo lavoro è apparso su riviste come NY Magazine e il New Yorker, e le sue fotografie di posti abbandonati sono state pubblicate su diverse testate giornalistiche. Attualmente vive a Brooklyn, New York. Drinking at the Movies, Un anno a New York è il suo primo graphic novel a essere pubblicato in Italia.

 

 

The Infinite Wait è un fumetto unico con il quale è impossibile non ridere.

 

 

Se in Drinking at the Movies. Un anno a New York Julia Wertz raccontava le tragicomiche avventure del suo primo anno a New York, in The Infinite Wait racconta buona parte dei suoi primi trent’anni di vita senza paura di mettere a nudo le sue emozioni. Fra il 1982 e il 2012 ha cambiato diversi lavori, si è ammalata gravemente e si è ripresa, è stata assunta e licenziata, ha letto molti libri, ha fatto un sacco di battute, ha disegnato fumetti, è stata mollata, si è ubriacata, depressa, è tornata sobria, è cresciuta e regredita. 

 

 

Il testo è diviso in 3 parti ognuno dei quali affronta varie vicissitudini: Industry nel quale Julia racconta i diversi lavori svolti in 25 anni, The infinity Wait in cui è descritto il suo trasferimento a San Francisco e la sua malattia e A strange and curious place è, invece, una lettera d'amore alla biblioteca della città natale dell'autrice   

 

 

L’autrice, grazie al suo stile e alle bellissime tavole monocromatiche, racconta tutte quelle cose che le hanno permessa di farla crescere un po’ alla volta parlando di se stessa, con autoironia e senza censura, raccontando con sincerità ogni situazione in cui si è trovata, sia quelle complicate che quelle più comiche o imbarazzanti. Tutto questo senza mai perdersi d'animo ma con forza e determinazione, per fare sempre meglio.

 

 

Una piccola curiosità: il titolo del fumetto, The Infinite Wait, è una raffinata battuta tra amici volta a sottolineare un libro ironico ricco di "parolacce" e battute divertenti.

 

 

Trovi The Infinite Wait nelle migliori librerie e direttamente qui

 

Please reload

Please reload

FOLLOW ME!
  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Icona sociale
  • Instagram Social Icon
  • Pinterest Social Icon

RECENT POSTS: 

Please reload