© 2023 by Closet Confidential. Proudly created with Wix.com

SEARCH BY TAGS: 

IL RIPOSTIGLIO di Saki e Cinzia Ghigliano, ORECCHIO ACERBO EDITORE

February 24, 2018

Autore: Saki

Illustrazioni: Cinzia Ghigliano

Traduzione: Damiano Abeni

Titolo: Il ripostiglio

Edizione: Orecchio Acerbo Editore
Genere: Libro per bambini
Data di pubblicazione: 22 febbraio 2017

Formato: 22 x 22 cm, cartonato 

Pagine: 44 a colori

Età di lettura: da 7 anni

Il voto della Chri: 4 stelline

 

 

 

 

Per la collana Racconti e Romanzi di Orecchio Acerbo Editore ecco Il ripostiglio di Saki e illustrato da Cinzia Ghigliano. Traduzione di Damiano Abeni

 

 

 

La casa editrice Orecchio Acerbo, fondata e diretta da Fausta Orecchio 

(dir.editoriale) e Simone Tonucci (dir. commerciale) è nata nel dicembre 2001. La loro missione principale è quella di creare " Libri per ragazzi che non recano danno agli adulti / libri per adulti che non recano danno ai ragazzi" 

 

 

Il ripostiglio narra di Nicholas che, quando dice di aver ha trovato una rana nella tazza del latte, nessuno gli crede anche se questa volta non è una delle sue solite invenzioni, la rana c’è davvero, ce l’ha messa lui nella tazza!

 

Immediato il castigo dell’austera zia. Niente gita al mare con i cugini, e divieto assoluto di andare in giardino. Ma la rana proprio a quello serviva, restare solo a casa e, indisturbato, poter così esplorare il ripostiglio, miniera di strani e misteriosi oggetti del passato.

 

Tra bizzarri candelieri e gnomi d’ottone, un coloratissimo libro d’uccelli e un arazzo con esotiche scene di caccia scatenano la sua fantasia. Le urla della zia lo richiamano alla realtà.

 

È caduta nella cisterna dell’acqua del giardino, e invoca aiuto. Ma è la voce della zia o non piuttosto quella del diavolo che vorrebbe indurlo a entrare nel giardino proibito, si chiede furbescamente Nicholas per poterla lasciare là dove sta.

 

S’è fatta sera. Una cameriera ha tratto in salvo la zia, i cugini, non si sono neppure divertiti, sono tornati dal mare, e intorno al tavolo, in silenzio, si beve il tè.

 

Nicholas però è già tornato a fantasticare avventurose scene di caccia.

 

 

 

 

Brevi, pungenti, ironici e macabri sono i racconti di Hector Hugo Munro, lo scrittore e giornalista di origine scozzese, nato in Birmania nel 1870, conosciuto come Saki. Uomo elegante e pieno di garbo nei gesti, che si fa ritrarre dal fotografo, seduto con le mani educatamente in grembo e, sul viso, una maschera rossa da diavolo: questo davvero potrebbe essere il miglior ritratto di Saki. Morto prematuramente nel corso di un assalto sul fronte francese il 14 novembre 1916, solo nel 2017 abbiamo finalmente potuto leggere la versione integrale dei suoi racconti pubblicata da Il Saggiatore. Il suo unico romanzo, L’insopportabile Bassington, scritto nel 1912 è stato invece pubblicato per la prima volta da Einaudi nel 1950. Illustrata da Michele Ferri, l’edizione del racconto Il narratore di orecchio acerbo è del 2012. Prossimamente in catalogo con i disegni di Francesca Pusceddu, Sredni Vashtar, considerato il suo racconto più bello.

 

 

Cinzia Ghigliano è stata ed è tuttora una delle poche disegnatrici italiane di fumetti ed inizia la sua carriera nel 1976 sul mensile “Linus”. Nel 1978 ottiene al Salone Internazionale dei Comics di Lucca il prestigioso “Yellow Kid”, quale miglior autore italiano. Negli anni immediatamente successivi dà vita, con Marco Tomatis, a numerosi personaggi, come Isolina o Lea Martelli, primo esempio di fumetto seriale pubblicato su un settimanale femminile ad ampia tiratura. Nel 1984 nasce Solange, le cui avventure vengono pubblicate in numerosi paesi europei. Mentre collabora con il “Corriere dei Piccoli” e “Snoopy”, si occupa

di divulgazione a fumetti per vari organizzazioni e testate, e nel 1986, insieme con Luca Novelli, ottiene il premio “Andersen” per la divulgazione scientifica. Premio che ottiene nuovamente nel 2016, questa volta per il miglior libro fatto ad arte, con Lei. Vivian Maier, edito da orecchio acerbo. Sempre per orecchio acerbo ha pubblicato, con il testo di Anna Lavatelli, Io ti salverò. Grande successo le sue illustrazioni per Le mille e una notte, Donzelli, e quelle per Il violino di Auschwitz, testo di Anna Lavatelli, Interlinea edizioni.

 

 

Il ripostiglio è un bellissimo racconto con protagonista un altro dei bambini terribili del grande scrittore scozzese.

 

Bambini disarmati e disarmanti verso i quali non possiamo che provare simpatia.

E un’altra delle sue indimenticabili zie. Così perbene e così crudeli che non possiamo che detestarle con tutto il cuore.

 

L’ironia per mostrare che ogni realtà, anche la più tranquillizzante e conformista, potrebbe avere un doppio fondo…

 

 

Un libro per ridere dei soprusi dei grandi, per trasformare le punizioni in doni , per contare sull’immaginazione e per non rassegnarsi ad essere “buoni”.

 

 

Trovi Il ripostiglio nelle migliori librerie e direttamente QUI

 

 

 

Please reload

Please reload

FOLLOW ME!
  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Icona sociale
  • Instagram Social Icon
  • Pinterest Social Icon

RECENT POSTS: 

Please reload